I bersaglieri mobilitati per Emilia A Mozzo raccolta porta a porta – Hinterland – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

I bersaglieri di Mozzo raccolgono beni di prima necessità per i terremotati dell’Emilia, dal 2 giugno in piazza e a domicilio. L’Associazione Nazionale Bersaglieri della Lombardia in collaborazione con la ANB Emilia Romagna sta organizzando una raccolta beni di prima necessità per le popolazioni colpite duramente dal terremoto.

A Mozzo è stato organizzato anche il ritiro nelle abitazioni (di tutti gli abitanti del paese) telefonando al 3484463210 oppure scrivendo a bersaglieri.mozzo@gmail.com.

Bersaglieri presenti anche al gazebo in piazza il 2 giugno dalle 9 alle 18. Per ovvi motivi – spiega una nota – i beni devono essere a lunga conservazione

COSA SI RACCOGLIE: PASTA – RISO – ZUCCHERO – LATTE – CONSERVE DI POMODORO – FAGIOLI – CARNE IN SCATOLA – SUGHI – MARMELLATE – TONNO – OMOGENEIZZATI – SAPONETTE – DETERSIVI DA BUCATO – PANNOLINI BIMBO E SIGNORE – MATERIALE PER LA PULIZIA PERSONALE

viaI bersaglieri mobilitati per Emilia A Mozzo raccolta porta a porta – Hinterland – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Bresso – Ad accogliere il Papa, la fanfara dei bersaglieri | Lombardia | Varese News

Bresso - Ad accogliere il Papa, la fanfara dei bersaglieri | Lombardia | Varese News

Saranno gli ottoni di tre fanfare bersaglieri in congedo a dare il benvenuto a Papa Benedetto XVI sul campo d’aviazione di Bresso, in occasione della santa Messa della mattina di domenica 3 giugno.

Una partecipazione che non si limiterà alla presenza delle formazioni musicali dei fanti piumati, costituite dalle fanfare “Luciano Manara” di Milano, “Nino Garavaglia” di Magenta e “Aminto Caretto” di Melzo. L’Associazione Nazionale Bersaglieri metterà a disposizione infatti i suoi associati per effettuare il relativo servizio d’ordine.

In accordo con l’Associazione Nazionale Bersaglieri, l’amministrazione bressese divulgherà inoltre

i manifesti che mostrano la visita dei bersaglieri al Pontefice, avvenuta nel 2010, durante la quale fu donato al Santo Padre un cappello piumato: a fianco l’immagine che sarà sulle strade del paese della cintura milanese che accoglierà il santo Padre

viaBresso – Ad accogliere il Papa, la fanfara dei bersaglieri | Lombardia | Varese News.

#terremoto Emilia Romagna: i Bersaglieri di Mozzo raccolgono beni di prima necessita’ dal 2 giugno in piazza e a domicilio.

L’Associazione Nazionale Bersaglieri della Lombardia in collaborazione con la ANB Emilia Romagna sta organizzando una raccolta beni di prima necessita’ per le popolazioni colpite duramente dal terremoto. A Mozzo abbiamo organizzato il ritiro presso le vostre abitazioni (di tutti gli abitanti di Mozzo) telefonando a 3484463210 oppure scrivendo a bersaglieri.mozzo@gmail.com. Saremo presenti anche al gazebo in piazza il 2 giugno dalle 9 alle 18. Per ovvi motivi i beni devono essere a lunga conservazione quali: PASTA –  RISO – ZUCCHERO – LATTE – CONSERVE DI POMODORO – FAGIOLI – CARNE IN SCATOLA – SUGHI – MARMELLATE – TONNO – OMOGENEIZZATI – SAPONETTE – DETERSIVI DA BUCATO – PANNOLINI BIMBO E SIGNORE – MATERIALE PER LA PULIZIA PERSONALE

Il generale Lops, decano dei bersaglieri, indossa il nuovo basco piumato

La sfilata conclusiva del 59/0 raduno nazionale dei Bersaglieri, tenutasi a Torino il mese scorso, è stata anche l’occasione per la presentazione del nuovo basco nero che è stato adottato dal corpo dei Bersaglieri. È non poteva essere che il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Valotto, a consegnare il primo basco al generale Vincenzo Lops, comandante delle forse operative dell’Esercito per il Centro-Sud Italia e decano dei Bersaglieri e figura notissima a Caserta per essere stato, fra l’altro, anche il Comandante della Brigata “Garibaldi”.

viaIl generale Lops, decano dei bersaglieri, indossa il nuovo basco che sostituisce il fez di Crimea | VivoCaserta – Il portale della società civile della Provincia di Caserta.

60° Raduno Nazionale Bersaglieri – Latina 2012

“ARRIVEDERCI A LATINA”

………questo c’era scritto poco tempo fa, il 19 giugno u.s, sullo striscione che ha chiuso, come è nostra tradizione, il 59° Raduno Nazionale dell’ Associazione Nazionale Bersaglieri, a Torino. Città eretta alle celebrazioni del 150° compleanno della nostra bella Italia. Ha sfilato sorretto dal Comitato Organizzatore e dagli orgogliosi bersaglieri pontini. Tra due ali di folla festante che ha accompagnato, sostenuto tutti i bersaglieri presenti, e i magnifici e festanti custodi del testimone del 60° Raduno Nazionale dell’ Associazione Nazionale Bersaglieri. Attraversando di corsa la bella Piazza San Carlo con il mitico Flik Flok delle fanfare schierate. Onore a Torino. Onore a Latina.

Eccoci qua pronti e decisi alla missione. Seguiteci nella nostra storia in terra pontina. Terra di storia, di tradizioni, di bellezze naturali, di ospitalità, di forza di volontà ….. BENVENUTI A LATINA, BENVENUTI alla preparazione del 60° Raduno Nazionale dei Bersaglieri dell’Associazione Nazionale Bersaglieri….

via60° Raduno Nazionale Bersaglieri – Latina 2012.

Bersaglieri-Cartiere Pigna: venerdì e sabato grande festa per la nuova sede – Economia – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Cartiere Pigna: venerdì e sabato grande festa per la nuova sede – Economia – L'Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Venerdì 18 maggio, dalle ore 19,30, con un evento esclusivo a inviti, che vedrà protagonista l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Sabato 19 maggio, con una cerimonia aperta al pubblico, dalle ore 10:30, con la fanfara dei bersaglieri A. Scattini e le ginnaste della società Eala, con le fantastiche evoluzioni delle ginnaste in procinto di partire per i campionati europei di Ginnastica.

Mozzo: Torneo Cremisi, tiro carabina. Bersaglieri da tutta la provincia.

20120514-092701.jpg

20120514-092655.jpg

Nella cornice dei colli di Mozzo, presso il Tiro a Segno Nazionale di Mozzo al Pascoletto, si e’ svolta la gara carabina(disciplina Olimpionica), prima prova del Torneo Cremisi 2012, che ha visto protagonisti bersaglieri provenienti da tutta la provincia di Bergamo. Alla distanza dei 10 mt. i bersaglieri si sono misurati sulla specialità che contraddistingue i fanti piumati sin dalla fondazione 175 anni fa. Ospiti le autorita’ oltre al Presidente Provinciale Bers. Valentino Rocchi e al Consiglieri Regionali Bers. Massimo Natali e Bers. Poli, Il neo Sindaco di Mozzo Paolo Pelliccioli, il consigliere Delegato allo Sport e Sicurezza Pendesini Giovanni e il Consigliere delegato Bellini Giovanna (nostro iscritto simpatizzante che ha partecipato alla gara). Oltre un centinaio le presenze, i campioni di ogni sezione (oltre 30 sedi in provincia), che hanno coronato una bella mattinata, a parte il tempo. Sul podio più alto, per la gara individuale, sono saliti il Bers. Malvestiti Federico della Sezione di Bergamo, primo classificato con 183 punti e 3 mouches, seguito a ruota dal Bers. Defendi Alberto della sezione di Mariano-Dalmine secondo classificato con 180 punti e 3 mouches, al terzo posto il Bers. Nervi Loriano della sezione di Bergamo con 180 punti e 2 mouches. Nella classifica a squadre nell’ ordine hanno ricevuto la targa premio la sezione di Bergamo (1), la sezione di Cologno al Serio (2) e la squadra di Mariano Dalmine (3), in classifica anche Calusco (4) e Treviolo (5). L’appuntamento della seconda prova e’ dopo le ferie estive con la gara di Corsa Orientiring, sempre sui colli di Bergamo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nelle foto immagini della gara, il Consigliere Provinciale Bers. Ubiali che premia i vincitori, il gia’. Consigliere Nazionale Bers. Italo Pilenga, il Presidente Provinciale Bers. Rocchi e il Sindaco di Mozzo.