Nuovo cd per la Fanfara Scattini Il 4 novembre sede aperta ai cittadini – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Nuovo cd per la Fanfara Scattini Il 4 novembre sede aperta ai cittadini – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Un lancio in grande stile per la nuova edizione discografica (un cd con 24 esecuzioni di vario genere musicale) della Fanfara dei Bersaglieri «generale Arturo Scattini». Con un organizzazione perfetta, circa 400 persone sono intervenute (bersaglieri giovani e anziani, famigliari e simpatizzanti, oltre ad autorità e una ventina di studenti dell’Istituto aeronautico Locatelli) alla articolata cerimonia che si è svolta in un hangar della base del 3.o Reggimento Aquila di stanza all’aeroporto militare di Orio al Serio.

20111030-172358.jpg

Bersaglieri-Russia- la morte del colonnello Caretto

Nominato Sottotenente dei Bersaglieri nel 1914, partecipò alla grande guerra prima col 4°  poi, da Capitano, col 14° reggimento. Ferito a Monte Zebio nel giugno del 1916*, ritornava al fronte l’anno dopo ed entrava a far parte dei reparti d’assalto coi quali operò sul Piave. A guerra terminata chiese di essere destinato alle Truppe coloniali d’Eritrea impegnate in Cirenaica. Rientrava dopo un encomio solenne al 4° con la promozione a Maggiore. Nei suoi comandi ebbe anche battaglioni al 11° e 8° reggimento per finire nel 1936 all’ispettorato delle truppe celeri. Promosso Colonnello alla vigilia della guerra assunse il comando del 3° a partire da Ottobre 1940. Impiegato nei balcani e rientrato per la campagna russa di metà 41 moriva nel’ospedale da campo il 5 agosto 1942 dopo i combattimenti di Serafimovich sul Don.

viaRussia; la morte del colonnello Caretto.

Bersaglieri in Libano-Associazione Nazionale Bersaglieri – 6° Reggimento Bersaglieri in Libano “ the blues helmets concert”

I Bersalieri del 6° di Trapani continuano la loro attività in Libano, anche attraverso progetti che permettono di implementare rapporti sempre più unici con la popolazione libanese . Al riguardo il 6°, che fa da base al Settore di Italbat1 del Contingente Italiano, ha organizzato un concerto multiculturale ove, come ospiti d’onore sono intervenuti tra l’altro gruppi di giovani musicisti e ballerini palestinesi dei campi profughi della provincia di Tiro.

Di seguito la locandina della manifestazione ed alcune rappresentazioni degli intervenuti, nell’ordine : gruppi palestinesi (1 e 2) – gruppo libanese – gruppo indiano – gruppo nepalese – Fanfara del 6° Rgt. Bers.

ALLE RADICI DELLA COMUNITA’

Venerdì 11 novembre 2011 alle ore 20,45 presso la Sala Galmozzi (già ex sala consiliare ) – via Tasso 4 a Bergamo si terrà la conferenza dal titolo: “Soldati d’Italia: la fortuna e il valore”. Interverranno il Gen. Carlo Maria Magnani (Pres. Naz. Ist. Nastro Azzurro) e Fulvio Acquaroli (Pres. Prov. Assoarma). Relatori saranno il prof. Virgilio Ilari, notissimo storico militare, sulla battaglia di San Martino del 1859, il prof. Marco Cimmi  no, su quelladel Sabotino del 1916 e il prof. Nello Gatta su quella di El Alamein del 1942. Presenterà Massimiliano Bonavoglia de Alle Radici della Comunità. Un omaggio dell’Associazione, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, al valore del soldato italiano che, se adeguatamente guidato, non ha niente da invidiare ai combattenti delle altre nazioni. Come dimostrato in occasione di queste tre battaglie. (cliccando sull’immagine in alto a sinistra è possibile visualizzare la locandina dell’iniziativa

viaALLE RADICI DELLA COMUNITA’.